Nuovamente in libreria

Danilo Dolci

Palpitare di nessi

Ed. Mesogea, Messina, 2012

Uscito per la prima volta nel 1985 (ed. Armando), Palpitare di nessi è un libro che oggi facciamo tornare nelle mani del lettore perché le sue pagine sfidano il tempo e pongono domande che sono ancora vive e scottanti come lo furono per le generazioni che ci hanno preceduto. Ma anche perché, oggi come allora, esso osa invitarci alla responsabilità di intuire «come un mondo nuovo potrebbe crescere diverso». E non lo fa infliggendoci lezioncine di morale e buonismi pedagogici alla moda, ma dialogando, poetando, contagiando pensieri, esperienze, passandoci il bandolo della vita quotidiana, dell’utopia, del sapere e dell’impegno.

Danilo Dolci (1924-1997) – architetto, sociologo, poeta, educatore, innovatore sociale –nato a Sesana (Trieste), scelse la Sicilia come terra in cui vivere e impegnare la sua originalissima battaglia. Protagonista di innumerevoli iniziative di protesta per il pane, il lavoro, l’acqua, la democrazia, fu tra i primi a denunciare il pernicioso connubio tra mafia e politica. Tra le sue opere: Banditi a Partinico (1955), Inchiesta a Palermo (1956), Spreco (1960), Racconti siciliani (1963), Il limone lunare (1970), Creatura di creature (1979), Dal trasmettere al comunicare (1988), Gente semplice (1993), La struttura maieutica e l’evolverci (1996).

www.mesogea.it/danilo-dolci-palpitare-di-nessi.htmlin bookshop again

Danilo Dolci‘s

Palpitare di nessi

Ed. Mesogea, Messina, 2012

“Palpitare di nessi” was first published in 1985 (ed. Armando) and now is one of the most re-read  book because there are also current questions for the new generations. The book invites us to know “like a new world could grow in a different way”. It doesn’t give moral lessons or education rules, but thoughts and experiences through the utopia, the knowledge and the commitment.

Danilo Dolci (1924-1997) – architect, sociologist, poet, social innovator –was born in Sesana (Trieste), he settled in Sicily to continue his fight. He was the protagonist of social initiatives, protesting against the lack of water and democracy. He exposed and faced down the mafia and he accused, by name, prominent members of government in collusion  with  organised  crime. The most important works are: Banditi a Partinico (1955), Inchiesta a Palermo (1956), Spreco (1960), Racconti siciliani (1963), Il limone lunare (1970), Creatura di creature (1979), Dal trasmettere al comunicare (1988), Gente semplice (1993), La struttura maieutica e l’evolverci (1996).

www.mesogea.it/danilo-dolci-palpitare-di-nessi.html

Official website CSC Danilo Dolci